Sei proprio una scema, il mio primo romanzo

Sei proprio una scema, il mio primo romanzo

Durante le vacanze di Natale del 2012 in tre giorni (che erano prevalentemente notti) ho scritto quello che un anno e mezzo dopo sarebbe diventato il mio primo romanzo pubblicato per un editore nazionale: Sei proprio una scema, (Baldini&Castoldi).

I libri non sono mai del tutto degli autori: sono tanto anche degli editor (io ho avuto una delle migliori editor in Italia, Antonella Fassi), dei direttori editoriali che decidono di pubblicare gli esordienti che sono sempre una scommessa (grazie Giorgio Gianotto), di chi fa la copertina (questa l’ha disegnata un fuoriclasse, Christian Dellavedova). E quindi come dicevo il libro non è solo mio, ma dei lettori.

L’ho dedicato “a tutte voi che vi siete innamorate a vanvera” perché è un libro dichiaratamente, disperatamente, esilarantemente da donne, anche se la prima copertina doveva essere un verde senza gender e invece alla fine è stato deciso per quella rosa salmone desaturato.

È la storia di una tizia che ama uno stronzo, non ricambiata, e quando finalmente si decide a dirgliene quattro lo trova morto in una pozza di sangue. Non sto spoilerando niente, succede nelle prime pagine, il bello viene dopo. Qui potete leggere l’estratto su Amazon e già che siete lì, comprarvelo in ebook o cartaceo (sempre che ne rimanga qualche copia, ne hanno tirate un paio di migliaia e grazie al fantastico passaparola sono andate a ruba, che per non essere nessuno è già qualcosa).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi